Templates by BIGtheme NET
  • TERRITORIO | BIODIVERSITA' | INNOVAZIONE

    I Monti Iblei e suoi terreni fertili ospitano i nostri olivi
  • TERRITORIO | BIODIVERSITA' | INNOVAZIONE

    Coltiviamo nel rispetto dell’ambiente, del suolo e del paesaggio le più importanti varietà di olivo siciliane
  • TERRITORIO | BIODIVERSITA' | INNOVAZIONE

    Abbiamo cura della salvaguardia delle risorse idriche, monitoraggio costante dei nostri oliveti. Raccolta agevolata e meccanizzata nel rispetto della pianta e della qualità del prodotto
  • 1
  • 2
  • 3

Un prodotto che ricorda sapori e tradizioni di un tempo

L’azienda produce due differenti olio extravergine di oliva:

Arillo e Fior di Olive, entrambi oli ricchi di polifenoli dai colori brillanti dal sapore intenso e piccante.

Scopri chi siamo

  • COLTIVAZIONE

    La coltivazione dei nostri olivi, insistono su 3 diversi aree di produzione all’interno deii Monti Iblei.
    La coltivazione si estende per un totale di quasi 20 ha con circa 4000 olivi tra secolarie e di nuovo impianto
    L’azienda certificata in biologico (CE 834/2007), coltiva le proprie terre nel rispetto dell'agro-ecosistema, risorse idriche, monitora l’ambiente di coltivazione per ridurre la presenza di patogeni e parassiti.
    L’azienda applica un uso limitato del rame nel rispetto del Reg. UE n. 1981 del 2018, introducendo il limite di 4 kg/anno/ha.
  • RACCOLTA

    Le olive vengono raccolte anticipatamente dal mese di settembre alla fine di ottobre.
    Raccogliamo separatamente ogni cultivar, individuando per ciascuana di essere la maturazione idonea per le qualità organilettiche e sensoriali.
    Le olive vengono portate in frantonio dove la frangitura avviene sempre entro 12-24 ore dalla raccolta.
    Queste due regole garantiscono una minima acidità, un grande profilo aromatico ed elevate proprietà nutritive.
  • 1
  • 2

L’azienda “Terre sul Dirillo Società Agricola” è stata fondata nel 2011 da due giovani imprenditori Iblei, i quali hanno deciso di operare su due fattori di qualità: il territorio e la produzione agricola.

Terre sul Dirillo nasce per dare continuità alla tradizione aziendale di famiglia, fondata dal trisavolo paterno Carmelo Ravalli, che aveva acquistato tra il 1934 ed il 1947 diversi lotti di terreno, un tempo antichi latifondi, appartenuti al Principe Biscari (C.da Pirrera-Dirillo Agro di Acate) ed alla Marchesa Condorelli (C.da Ragoleti Agro di Licodia Eubea). La precedente produzione aziendale verteva su diverse tipologie di prodotto, dall’allevamento del bestiame, alla coltivazione di ortaggi a pieno campo e colture annuali da granella. La disposizione di questi due importanti nuclei aziendali si basava sulla transumanza degli animali, i quali trascorrevano le due stagioni in terreni differenti in base alle loro esigenze climatiche. Questi terreni, infatti, sono lambiti dalle acque del fiume Dirillo, un tempo navigabile. Costeggiando il fiume, esistevano delle antichissime “trazzere” (strade di campagna), circa 50 km, che venivano percorse almeno due volte l’anno al fine di spostare gli animali tra i diversi nuclei aziendali. In tempi più recenti, si abbandonò l’allevamento e successivamente l’azienda passò alle figlie Lilly, Odetta e Maria. L’azienda, già in questa sua nuova conformazione, era composta da un nucleo produttivo di olive da olio e da tavola, e dall’avvicendamento di carciofo e frumento. Oggi, non si coltiva più né il carciofo né il frumento. L’attività principale è la coltivazione esclusiva dell’olivo. Terre sul Dirillo, attualmente in conversione biologica, possiede quasi 4.000 alberi di olivo tra secolari e di nuovo impianto.

Mission: Produrre con la passione e la dedizione dei nostri nonni con uno sguardo al futuro, cogliendo nuove opportunità di tecniche agricole e agronomiche nel rispetto delle tradizioni.